Settembre a Milano. Tutte le novità nel mondo pizza.

Le vacanze estive sono ormai finite dietro l’angolo, e il problema è che stiamo camminando nel senso opposto. Per chi è rientrato da poco ed è in astinenza da pizza, ecco le novità che dovete conoscere per forza.

Pizzeria Nazionale

Pizzeria Nazionale Io e Margherita Soffice CroccanteGiovedì 6 settembre ha aperto i battenti una nuova pizzeria. Si chiama “Pizzeria Nazionale” ed è in via Palermo 11, nel cuore di Brera. La prima cosa da sottolineare è che, a dispetto della location di lusso, i prezzi sono popolari. La Margherita costa “solo” 5,50€ e la Marinara addirittura 4,90€. Da quanto tempo non si vedeva un prezzo iniziare dal “4” sui menu delle pizzerie di Milano? Ma la particolarità di questa pizzeria è il concept: “Soffice o croccante?“, recita il claim che ha accompagnato i comunicati stampa d’apertura. La pizza, infatti, si può scegliere in due versioni: quella morbida, per gli irriducibili affezionati della napoletana, e quella croccante, per chi vuole affondare i denti e sentire il rassicurante gracidare dell’impasto cotto a basse temperature. Davide Civitiello ci ha servito la prima: fiordilatte, patata viola, salsiccia, scaglie di grana e una spolverata di prezzemolo. L’impasto soffice è realizzato con la biga, che è fermentata fino a 24 ore e poi unita all’impasto base. Questi due composti riposano insieme e lievitano per altre 12 ore. L’impasto croccante è con un mix di farina di riso e farina “00”. Anche qui, il “poolish” si unisce dopo aver fermentato 18 ore all’impasto base. La nostra pizza aveva mortadella e pistacchio, un classico di questi tempi. Molto saporita, ma qui non siamo abituati ad una struttura così granitica. Ci ripasseremo molto presto per provare la Margherita.

Pizzium

Pizzium Margherita Nanni Arbellini Procaccini MilanoIn via Augusto Anfossi al civico 1, non so se avete notato, sta aprendo la seconda Pizzium. Il successo di via Procaccini è clamoroso: dopo qualche mese dall’apertura, la pizzeria è stabilmente in vetta alle preferenze di molti appassionati. La pagina Facebook non dice molto, ma la sensazione è che a fine mese si muoverà seriamente qualcosa. La fumata bianca (del forno a gas) è vicina. Qui non vediamo l’ora, anche perché quella di Nanni Arbellini è sicuramente una delle migliori tre pizzerie di Milano.

Johnny Take Uè

Johnny Pizza a Portafoglio Milano Take Uè Pizza MargheritaNuova apertura nel bel mezzo di mare, sdraio, ombrelloni e spritz bevuti in spiaggia. Il team di pizzaioli, adesso capeggiati da Antonio Capasso, si è spostato da Porta Romana in Cinque Giornate, in viale Regina Margherita 1. Sulla pagina Facebook campeggia un video piuttosto esplicativo – anche se un po’ sonnolento – degli esterni e dei locali. Il loro obiettivo è l'”alta digeribilità” della pizza, ottenuta grazie ad una “lenta lievitazione” e una “lunga maturazione” dell’impasto. Come già abbiamo fatto per il primo locale di viale Bligny (adesso chiuso), saremo presto lì a verificare quel bel forno a legna cosa sarà capace di fare, nel frattempo fateci sapere se ci siete già stati e se vi è piaciuta.

Berberè

(foto: pagina Facebook di Berberè)

La fortunata avventura dei fratelli Aloe continua, questa volta sui Navigli. L’apertura del nuovo locale è prevista per giovedì 5 ottobre in via Vigevano al civico 8. Attualmente sono sei i locali di Berberè: Berberè light pizza & food, fondato a Castel Maggiore (Bo) nel 2010; Alce Nero Berberè aperto in partnership con Alce Nero nel 2014 in pieno centro a Bologna; Berberè craft pizza & beer aperto a Firenze nel 2014; Berberè pizzeria a Torino, febbraio 2016 e, sempre nello stesso anno, ad ottobre ha aperto anche a Milano l’ormai celebre Berberè nel quartiere Isola. L’ultimo Berberè è quello di Roma, targato giugno 2017, messo a pochi passi dal MACRO, il museo di arte contemporanea. Su queste pagine, a dirla tutta, non ne abbiamo mai parlato perché la pizza non è napoletana. Ma l’idea ci stuzzica, quindi non è escluso che faremo un giro in Porta Genova per dare un’occhiata.

Che pizza!

Che Pizza Superstudiopiù Tortona Milano Io e Margherita
(foto: MilanoToday)

Sabato 7 e domenica 8 ottobre Superstudiopiù ospiterà Che Pizza! – Bianca, rossa e gourmet. Star della pizza come Gino Sorbillo (Pizzeria Gino Sorbillo), Renato Bosco (Saporè), Teo Chiancone (Made In Italy) e Romualdo Rizzuti (Mercato Centrale Firenze) prepareranno specialità quali: Piazza in pala (guacamole, Finocchiona Levoni e germoglio di Venacress), La mia Napoli (pomodoro San Marzano, bufala, capperi di Pantelleria, acciughe di Sciacca, basilico e origano selvatico) e L’antica pizza fritta di Zia Esterina Sorbillo​ (ricotta di bufala, provola misto latte di bufala del Matese, ciccioli di maiale, pomodoro San Marzano e pepe nero del Thalassery). Il sito web, messo su un po’ in velocità, garantisce la presenza anche di Ciro Oliva, Simone Lombardi e tanti altri. Non è chiaro se sia tutto oro che luccica, probabilmente dovremo aspettare qualche settimana in più per le conferme ufficiali.