Orta di Atella Salvatore Lioniello Pizzeria Io e Margherita

Pizzeria Da Lioniello

A sud dei Regi Lagni, stretta in un fazzoletto di Ager Campanus (l’antica Campania Felix), c’è Orta di Atella, città di grande storia agricola, balzata agli onori delle cronache recenti per merito di Salvatore Lioniello, 29 anni, campione di freestyle e primo classificato al Master Pizzachef di quest’anno.

Orta di Atella Salvatore Lioniello Pizzeria Io e Margherita

La sua pizza Margherita è un incredibile piacere per il palato, soprattutto al primo morso. Sprigiona un intenso profumo di pane appena sfornato e il boccone si scioglie in un attimo. Il cornicione è ben alveolato: impasto con farina 0 e 1, lievitato 24 ore. Gli ingredienti sono di qualità superiore, specie il fiordilatte d’Agerola che è succulento senza strafare. Si è sciolto perfettamente amalgamandosi con il pelato San Marzano e di più, davvero, non si può chiedere.

Orta di Atella Salvatore Lioniello Pizzeria Io e Margherita

O forse sì? Se proprio devo tirare le fila, avrei desiderato un po’ di olio extravergine in più: con un filo appena più pronunciato, la Margherita di Lioniello sarebbe apparsa eccitata e lussuriosa come piace a me. In ogni caso, un’altra grandissima pizza, un altro incredibile talento.

  • 9.0/10
    COTTURA - 9.0/10
  • 8.8/10
    IMPASTO - 8.8/10
  • 8.5/10
    INGREDIENTI - 8.5/10
  • 8.0/10
    ASPETTO - 8.0/10
8.6/10

Leave a Reply